Quando si viene invitati ad un matrimonio di che entità deve essere il regalo per non sfigurare?

La mia idea è che uno sceglie un regalo in base alle sue possibilità e alla "vicinanza" che sente rispetto agli sposi.

Fare un regalo deve essere un piacere per chi lo fa e per chi lo riceve .E' giusto regalare ciò che si sente e si ritiene sia adatto per gli sposi. Calcolare l'entità del dono in base al prezzo e paragonarlo alla presunta spesa per il pranzo è purtroppo una consuetudine di molte persone, ma del tutto inopportuna, a mio avviso.

Informatevi se gli sposi hanno fatto una lista nozze, è poco educato decidere di aggirarla e fare un regalo per conto proprio perché non vi piace il tema scelto.
A volte gli sposi manifestano di gradire regali in denaro e questa situazione genera ovviamente imbarazzo e calcoli "freddi e razionali", ma non sempre si può ovviare. Preferibile eventualmente regalare qualcosa in comune con altri amici, un gran regalo che accontenti un po' tutti.

Consegnatelo qualche giorno prima, non mettete gli sposi nella condizione di dover scartare i vostri doni durante il ricevimento.

Per avere qualche spunto più concreto su cosa regalare, scriveteci e raccontateci come sono gli sposi, vi daremo degli ottimi consigli sulle tendenze del momento e lascerete a bocca aperta gli sposi.

Linda – Brilliant Wedding Planner

Hanno detto dell'amore...

Amare non significa guardarsi negli occhi, ma guardare insieme verso la stessa meta.
A. De Saint-Exupéry